USA: ritardi dei voli negli Stati Uniti dopo l’interruzione del computer della FAA

2 mins read
usa - voli - Ethiopian Airlines - voli - algeria francia covid - serbia - صربيا - Ita Airways

USA: ritardi dei voli negli Stati Uniti dopo l’interruzione del computer della FAA – I voli statunitensi sono stati sospesi o ritardati per un’interruzione del sistema informatico.
La FAA ha dichiarato di aver ordinato alle compagnie aeree di sospendere tutte le partenze nazionali fino alle 9:00 ET per consentire all’agenzia di convalidare l’integrità delle informazioni di volo e di sicurezza.

La FAA ha affermato che sta lavorando per ripristinare un sistema che avvisa i piloti dei pericoli e delle modifiche alle strutture aeroportuali e alle procedure che avevano interrotto l’elaborazione delle informazioni aggiornate.

Un totale di 1.230 voli sono stati ritardati all’interno, in entrata o in uscita dagli Stati Uniti alle 7:19 ET, come ha mostrato il sito web di monitoraggio dei voli FlightAware, senza addurre motivi. Anche altri 103 voli all’interno del paese , in entrata o in uscita sono stati cancellati.

United Airlines ha dichiarato di aver temporaneamente ritardato tutti i voli nazionali e che pubblicherà un aggiornamento quando avrà appreso di più dalla FAA.

Lufthansa e Air France hanno entrambe affermato di continuare a operare voli da e per gli Stati Uniti, mentre la compagnia aerea francese ha dichiarato di monitorare la situazione.

In un precedente avviso sul suo sito Web, la FAA ha affermato che il suo sistema NOTAM aveva “fallito”, sebbene i NOTAM emessi prima dell’interruzione fossero ancora visibili.
Un totale di 21.464 voli sono programmati per partire dagli aeroporti degli Stati Uniti mercoledì con una capacità di carico di quasi 2,9 milioni di passeggeri, secondo i dati di Cirium.
American Airlines ha il maggior numero di partenze dagli aeroporti statunitensi con 4.819 voli programmati, seguita da Delta Air Lines e Southwest Airlines, secondo i dati di Cirium.

Tratto da Arabnews

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog