Intervista a Gianandrea Gaiani, direttore di Analisi Difesa. Siamo sicuri che la soluzione sia la vaccinazione di massa?

2 mins read
intervista

Intervista a Gianandrea Gaiani – Abbiamo intervistato Gianandrea Gaiani, direttore di Analisi Difesa. Con grande equilibrio e lucidità ha commentato l’editoriale apparso su Analisi Difesa circa un mese fa “L’impatto della vaccinazione di massa: scommessa al buio?” e poi abbiamo discusso della situazione in Afghanistan per arrivare a delineare l’emergere di un sistema multipolare in contrasto con il vecchio ordine unipolare.

La domanda che Gianandrea Gaiani si pone è di fondamentale importanza. Il rischio di trovare settori strategici compromessi dal progetto di vaccinazione in corso è possibile, se non probabile.

Perché non farsi delle domande? Perché non generare un dibattito? La scienza è metodo, non dogma. La scienza è discussione. Perché invece si continua a ripetere la stessa cosa, come un mantra immaginifico e perverso? Perché si vuole spingere la popolazione alla vaccinazione, delineando uno scenario che non esiste? I numeri dell’emergenza non ci sono. Le terapie intensive sono praticamente vuote. Con la politica del “Se..” non si va da nessuna parte. La politica del “Se..” giustifica tutto. Giustifica le morti post-vaccino, giustifica i lockdown e le restrizione nelle scuole. I rischi esistono. I pericoli, pure. Facciamocene una ragione.

Posso aspettarmi una fede cieca nel programma di vaccinazione dal popolo minuto o almeno da una parte di esso. Ma non posso aspettarmi che alti dirigenti credano a questo.

O forse posso?

Sento già le scuse che arriveranno da tutte le parti sociali per i soprusi che ora viviamo da parte di professori, medici, politici, e quant’altro, allineati a questa follia. Tireranno fuori il classico “Non potevo fare altrimenti..”

Siamo sicuri che non avevano alternativa, poverini?

Per vedere l’intervista potete andare su Rumble:

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog