Recovery, disco verde da Bruxelles

1 min read
recovery - bruxelles

Recovery, disco verde da Bruxelles – Recovery, Draghi: “Ok da Bruxelles”

Recovery plan, c’è l’ok da Bruxelles. Il premier: “Confronto continua su questioni marginali”.

Recovery plan, c’è l’ok da Bruxelles. A dirlo è il premier Mario Draghi che aggiunge come “il confronto continui su questioni marginali”. Anche il responsabile dell’Economia Franco poco prima aveva confermato che la lunga e serrata interlocuzione con Bruxelles è andata a buon fine. Il ministro dell’Economia nel corso del Cdm ha individuato nella prossima manovra la ‘sede’ delle risorse per le coperture del superbonus edilizio nel 2023, chiesto a gran voce dal M5S e da Fi.

A sbloccare l’impasse, a quanto apprende l’Adnkronos, una telefonata tra la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, e il premier Mario Draghi sul Recovery plan italiano c’è stata nelle scorse ore. Intervenendo in prima persona, con una telefonata a von der Leyen, il presidente del Consiglio avrebbe sciolto alcuni nodi, legati a una serie di passaggi del Pnrr, compreso il capitolo delle riforme che l’Italia dovrà attuare per accompagnare il suo piano. Ora, confermano fonti vicine al premier all’Adnkronos, “l’accordo politico è stato trovato”.

Adnkronos

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Neppure con un fiore!

Neppure con un fiore! di Salvatore Sfrecola “Le donne non si sfiorano neppure con un fiore!”

QUELL’ASSE ALGERIA-RUSSIA-IRAN

QUELL’ASSE ALGERIA-RUSSIA-IRAN – La settimana scorsa l’amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi e il presidente e direttore generale