Quali alimenti forniscono energia e non aumentano i livelli di zucchero nel sangue ?

4 mins read
alimenti - zucchero

Secondo il sito web spagnolo Tododisca, la capacità di un alimento di aumentare i livelli di zucchero nel sangue dopo il consumo è misurata dall’indice glicemico e di conseguenza alcuni alimenti sono classificati come più sani di altri.

I carboidrati semplici o dannosi si trovano generalmente negli alimenti trasformati e raffinati; non danno valore nutritivo e, oltre alla mancanza di fibre, sono fonti di alti livelli di calorie. L’elenco di questi cibi comprende torte, dolci, patatine, pane bianco e bevande con un alto contenuto di zucchero.

Quando una persona mangia farina raffinata, il corpo avverte un eccesso di zucchero nelle sue cellule, che può alterare la frequenza di trasporto dei nutrienti e quindi causare danni alle cellule, ha affermato Gennaro Matos, accademico presso la Facoltà di Medicina dell’Università Nazionale Autonoma del Messico. (UNAM).

A livello organico, il professor Matos spiega che mangiare questi nutrienti porta alla modifica di molte funzioni metaboliche e ormonali, causando un altro problema a livello del cervello, ovvero che si abitua a trattare con recettori chimici che possono sviluppare dipendenza o dipendenza a breve o lungo termine.

Secondo Cuerpo y Mente, una piattaforma in lingua spagnola, si può ritenere che alcuni alimenti portino ad un alto indice glicemico se sono superiori a 20. Un GI di 11-19 è considerato medio e un carico glicemico è inferiore a 10. È il più salutare e consigliato. Dovrebbe anche essere noto che i carboidrati, che vengono sempre mangiati con altri alimenti, portano a danni alla salute, quindi gli esperti consigliano di mangiare prima l’insalata, poi le proteine, quindi i carboidrati. Di seguito esaminiamo opzioni utili ed equilibrate che danno al corpo energia e attività e non fanno aumentare i livelli di zucchero nel sangue:

1. Farina d’avena

Grazie al suo alto contenuto di fibre, la farina d’avena è un alimento energetico e sanamente equilibrato. Una porzione da 50 grammi di avena aiuta a promuovere la crescita di batteri benefici nell’intestino.

2. Barbabietole

Quando mangi 100 grammi di barbabietole, il corpo riceve 7 grammi di carboidrati e 3 grammi di fibre. La glicemia non è superiore a 2,5 sull’indice glicemico.

3. Hummus

L’aggiunta di ceci al riso fornisce importanti dosi di proteine. I ceci contengono una buona quantità di minerali e vitamine e non portano ad alti livelli di zucchero nel sangue.

4. Frutti rossi

Il frutto rosso è ricco di antiossidanti e ha un basso indice glicemico, fino a 30 sull’indice glicemico. Si caratterizza inoltre per contenere fibre, come fragole e ciliegie.

5. Patate

Quando si mangiano 100 grammi di patate, l’indice glicemico non supera 10,4, il che significa un basso livello di zucchero nel sangue. Le patate contengono anche amido, un prebiotico che viene utilizzato come substrato benefico dai batteri intestinali.

6. Semi di chia

Sono ricchi di fibre, i benefici sono molteplici e per trarne il massimo, gli esperti consigliano di mettere a bagno i semi in un bicchiere d’acqua durante la notte.

7. Cereali integrali

Contengono proteine ​​vegetali e sono ricchi di fibre, e il loro contenuto di carboidrati è caratterizzato da un graduale aumento della glicemia. L’elenco dei cereali integrali comprende riso integrale, frumento e orzo.

8. Olio extra vergine di oliva

È ricco di grassi monoinsaturi, che possono aiutare a regolare l’indice glicemico e la salute metabolica.

9. Noci

Sono buone fonti di fibre, grassi insaturi e proteine ​​vegetali. Contiene una bassa percentuale di carboidrati.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog

Perdonaci Saman

Perdonaci Saman – Con qualche piccolo trafiletto i media ci hanno informato che gli assassini di Saman