Talebani uccidono uno dei loro ex leader della comunità di minoranza Hazara

2 mins read

I talebani hanno ucciso uno dei loro ex leader che era conosciuto come il primo comandante del gruppo proveniente dalla comunità di minoranza sciita Hazara, hanno confermato mercoledì i funzionari, aggiungendo che si era ribellato al governo de facto.
Mawlawi Mahdi è stato ucciso a colpi di arma da fuoco dalle forze talebane vicino al confine con l’Iran mentre tentava di fuggire dal Paese, ha affermato il ministero della Difesa in una nota.
La nomina del Mahdi a comandante alcuni anni fa è stata pubblicizzata come un esempio del cambiamento di posizione dei talebani sulle minoranze. Era sotto i riflettori dopo che costoro hanno preso il controllo dell’Afghanistan sulla scia del ritiro delle forze occidentali lo scorso anno.
I talebani sono seguaci intransigenti del ramo sunnita dell’Islam e in precedenza erano quasi esclusivamente associati all’etnia pashtun. Più recentemente, il gruppo aveva cercato di includere membri di altre etnie e alcuni sciiti.
Gli Hazara, originari delle montagne centrali dell’Afghanistan, sono il più grande gruppo etnico prevalentemente sciita del paese. Dopo che i talebani hanno formato un governo l’anno scorso, ad al Mahdi era stato assegnato l’incarico di capo dell’intelligence in una provincia centrale.
Le origini della breccia tra Mahdi e talebani non sono state rese pubbliche, ma già a giugno il ministero della Difesa aveva parlato di un’operazione di sgombero contro i ribelli nel nord dell’Afghanistan.
Il ministero della Difesa mercoledì ha descritto Mahdi come il “leader dei ribelli” in un distretto nella provincia settentrionale di Sar-e-Pol.
Una fonte talebana ha detto a Reuters che Mahdi aveva litigato con i talebani e si era ribellato alla leadership del gruppo.
La dichiarazione afferma che è stato ucciso a Herat vicino al confine con l’Iran a maggioranza sciita, dove stava cercando di fuggire.
La Reuters non è stata in grado di contattare i rappresentanti di Mahdi per un commento.

(Fonte: “Arab News”)

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Latest from Blog